Il Governo delle prese in giro....e gli italiani continuano a votarli ??? !!!!

Sabato 28 Settembre 2013 10:56 La redazione
Stampa PDF

Ecco i punti del programma che Enrico Letta ha presentato alle Camere.

- Lavoro. Al primo posto, “priorità" – come l'ha definita Letta – c'è il lavoro. Le misure: ridurre le restrizioni dei contratti a termine; sostegno alle imprese che assumono giovani a tempo indeterminato; semplificazione e rafforzamento dell'apprendistato; riduzione del costo del lavoro; valorizzazione delle piccole e medie imprese; attenzione particolare sul Mezzogiorno; nomina di un commissario unico per l'Expo.

- Welfare.  Estensione degli ammortizzatori sociali ai precari; reddito minimo per le famiglie bisognose con figli; soluzione strutturale al problema degli esodati; incentivi per ristrutturazioni ecologiche e affitti e mutui agevolati per giovani coppie.

- Tasse. Riduzione della pressione fiscale; stop all'Imu di giugno e successiva riduzione e rimodulazione; lotta all'evasione fiscale; freno a Equitalia.

- Crescita. Pagamento di parte dei debiti delle Amministrazioni pubbliche; l’allentamento del Patto di stabilità interno; rinuncia all’inasprimento dell’IVA; aumento delle dotazioni del Fondo Centrale di Garanzie per le piccole e medie imprese e del Fondo di Solidarietà per i mutui; patto consumatori-imprese-banche, attraverso una serie di misure come la cassa integrazione in deroga, la tutela dei consumatori, il ripristino di un meccanismo corretto di finanziamento delle imprese da parte del settore bancario; rilancio del turismo e valorizzazione beni artistici-paesaggistici e sportivi ed eccellenze enogastronomiche.

- Riforme. Superamento del bicameralismo perfetto; riduzione del numero dei parlamentari; riforma elettorale.

- Costi della politica. Niente stipendio da parlamentari, ma solo indennità da ministro, a chi è stato nominato al governo; cancellazione della legge sui rimborsi elettorali; contribuzione dei cittadini attraverso la dichiarazione dei redditi all'attività politica dei partiti; più controlli e sanzioni anche sui gruppi regionali; soppressione delle Province.

- Giustizia. Lotta alla corruzione; riforma del sistema carcerario.

- Istruzione e ricerca. Riduzione del ritardo rispetto all’Europa nelle percentuali di laureati e nella dispersione scolastica; sostegno economico agli studenti con meno possibilità; piano di edilizia scolastica; più sport nelle scuole; piano pluriennale per l’innovazione e la ricerca, finanziato tramite project bonds; investimenti in tecnologia, ambiente e digitale.

- Servizi. Miglioramento dei servizi, da quelli sanitari a quelli del trasporto pubblico, locale e pendolare, con una particolare attenzione per i disabili e i non autosufficienti; sostegno al terzo settore e mondo del volontariato.

- Europa. Maggiore integrazione verso un’Europa Federale; mantenimento degli impegni presi con il Documento di Economia e Finanza; superamento della procedura di disavanzo eccessivo; recupero margini di manovra all’interno dei vincoli europei; nuove strategie per ravvivare la crescita senza compromettere il processo di risanamento della finanza pubblica.

Link interessante: Servizi fotografici matrimonio Rieti e provincia, book fotografici professionali

Ultimo aggiornamento ( Sabato 28 Settembre 2013 11:05 )
 

Energie Rinnovabili il costo sulle spalle dei soliti noti...io pago e io pago.....

Martedì 13 Agosto 2013 10:25 La redazione
Stampa PDF

13 Agosto 2013: prima di andare in ferie per farmi curare da uno psicanalista, leggiamo e riportiamo dall'unico quotidiano ( al momento libero..) del perchè in Italia il costo dell'energia è il più alto del 30% degli altri paesi europei, L'Italia che bel paese, facciamo di tutto per distruggere e consumare ciò che funziona, assodato che tutto ciò che viene liberalizzato, non si sà com'è...??? poi costa sempre di più, abbiamo un'Autority che non serve a nulla e ci costa un patrimonio, eppure basterebbe tanto poco per riorganizzare tutto, settore per settore e invece NULLA.....i nostri politici, adesso INSIEME AL GOVERNO ( DESTRA E SINISTRA ) non riescono a partorire nulla se non leggine che non risolvono nessun problema. Vi siete mai chiesto quanto potremmo risparmiare con gestionmi oculate e E NON TAGLIARE quello che veramente funziona COME SANITA', SCUOLA E STATO SOCIALE ?? I NOSTRI SCENZIATI masochisti si dovrebbero domandare e agire su tutti i settori e non solo tartassare il tartassato, ENERGIA ELETTRICA PIU' CARA, prendiamo i primi provvedimenti !!!
Con l'occasione vi auguro un buon ferragosto. 

Ultimo aggiornamento ( Martedì 13 Agosto 2013 10:42 )
 

ANDIAMO DALLO PSICHIATRA: VEDONO TUTTI UNA RIPRESA CHE NON C'E'.....E GRAZIE AI GIORNALISTI E COMUNICAZIONE...

Lunedì 12 Agosto 2013 10:43 La redazione
Stampa PDF

12 Agosto 2013: Siamo abituati da oltre vent'anni a sentire sempre le stesse cose, la distorsione della realtà, il nuovo modo di fare politica introdotto nella classe dirigente da Berlusconi nel 1994, nessuno si dimette, tutti hanno ragione, negli altri paesi europei arrivano le dimissioni dei ministri anche per aver taglieto l'erba del proprio giardino a spese dei contribuenti e qui?? Rendiamoci conto che ormai viviamo in una dittatura mascherata da democrazia, esiste ancora l'ordine dei giornalisti, nessuno è libero di scrivere se non si fà parte dell'ordine istituito da Mussolini.
Parlano di libertà e liberismo senza sapere di cosa si stia parlando, libertà e liberismo soltano per i loro affari è questo quello che conta. Ogni giornale, rivista, canale televisivo dovrebbe essere libero di assumere chi vuole in base ai requisitit e alle capacità dell'individuo e non perchè ha la tessra dell'ordine dei giornalisti !!!!! Parliamo di ripresa che questi politici illusionisti vedono all'orizzonte, su quali dati si basano ?? Vadano a farsi un giro per le città a tastare con polso quelle che sono le spese degli italiani, le retribuzioni sono ferme da oltre vent'anni, il debito pubblico, fà un nuovo record a giugno 2013, è aumentato, rispetto a maggior di 600 milioni a  2.075,1 miliardi. L'aumento è dovuto all'incremento (13,9 mld) delle disponibilità liquide del Tesoro che ha più che compensato l'avanzo della Pubblica amministrazione a 13,5 miliardi. A fine del mese le disponibilità liquide del Tesoro hanno raggiunto 76,3 miliardi, contro 46,1 a giugno del 2012.

Nei primi 6 mesi dell'anno l'incremento del debito (86,5 miliardi) riflette il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche (44,5 miliardi) e l'aumento delle disponibilità liquide del Tesoro (41,9 miliardi). Sul fabbisogno ha inciso per 8,2 miliardi il sostegno ai paesi dell'area dell'euro in difficoltà (comprendente la quota di competenza dell'Italia dei prestiti erogati dall'European Financial Stability Facility, Efsf, pari a 5,3 miliardi e il versamento effettuato in aprile della terza tranche per la sottoscrizione del capitale dell'European Stability Mechanism, Esm, per 2,9 miliardi). Tale sostegno complessivamente ha raggiunto 50,8 miliardi.

E questi vedono la ripresa all'orizzonte ??? ma fateci il piacere......a fenomeni !!!!!


Link Utili: Book fotografico Roma

Ultimo aggiornamento ( Sabato 28 Settembre 2013 11:15 )
 

Il Governo del rinvio e non fà nulla per il paese

Domenica 11 Agosto 2013 09:37 La redazione
Stampa PDF

Domenca 11 Agosto 2013: Assistiamo ormai da oltre 20 anni ai soliti proclami, ridurremo, faremo, vediamo ecc...la politca sta rovinando il nostro paese, noi potremmo essere i primi in Europa, altro che Germania, se solo si mettessero in atto le cose più logiche e semplici che il cittadino chiede. Invece in controtendenza, anzichè tagliare le spese correnti sui capitoli superflui, che fanno i nostri scenziati..?? Chiudono ospedali, tagliano gli stipendi e pensioni, aumentano le tasse, aumenta sempre di più la burocrazia, ma ci vuole un genio per capire che per far ripartire l'economia bisogna investire, rinnovare e tagliare le tasse altrimenti se non ci sono i soldi come si rimette in moto l'economia??? Continuate così cari politici, tanto la pacchia stà per finire e quando non ci sarà più nulla da spolpare sarete i primi che ci rimetteranno !! 

Pinocchietti, aspettiamo sempre che siano messe in atto gli argomenti che avete promesso in campagna elettorale:

1) Nuova legge elettorale  2) Riduzione degli stipendi e dei privilegi della politica 3) Abolizione del finanziamento ai partiti ( peraltro già abolito con il referendum ) 4) Taglio delle tasse 5) Abolizione provincie 

Link utili: Realizzazione siti internet Roma

Ultimo aggiornamento ( Sabato 28 Settembre 2013 11:16 )
 

E io pago...e io pago......veloci per i loro interessi...inesistenti per il bene comune !

Venerdì 09 Agosto 2013 09:54 La redazione
Stampa PDF

 VENERDI 9 AGOSTO 2013:  E io pago...e io pago......veloci per i loro interessi...inesistenti per il bene comune !

Le promesse della campagna elettorale si sono rivelate la solita presa in giro per gli italiani, sulla legge sul finanziamento ai partiti ( proposta camuffata...) non si sà più nulla o quasi, rinvio a Settembre, i stipendi dei politici e della casta in generale rimangono invariati, della nuova legge elettorale non c'è traccia, abolizione delle provincie, riduzione delle auto blu, cancellazione di tutti i privilegi....non si sà più nulla.....mentre al  POVERO PENSIONATO CHE PERCEPISCE 900 EURO MENSILI.....trattenute e blocco aumenti...e io pago...e io pago.....
per leggere tutto l'articolo clicca qui 

Link utili: Sviluppo siti internet Roma

Ultimo aggiornamento ( Sabato 28 Settembre 2013 11:17 )
 

Rassegna stampa del 06.08.2013

Martedì 06 Agosto 2013 10:54 La redazione
Stampa PDF

06 Agosto 2013, Inauguriamo oggi, " vista da vicino " il nuovo confronto di rassegna stampa che ci farà capire meglio da chi siamo circondati, giornalisti e politici da strapazzo !!!
Rassegna giornaliera del diciamo tutto e il contrario di tutto, della serie, fatevi visitare da uno psichiatra !!

LEGGETE BENE: per il nostro Governo, il nostro Capitan Findus " come soprannominato dal M5S " afferma che vede all'orizzonte la ripresa della nostra economia, mi domando, ma questo fenomeno dove vive ??? Lo vada a dire alle nostre micro imprese ( che lavorano in Italia ) ai cassaintegrati, ai senza lavoro.....forse l'orizzonte di cui parla e valido solo per la casta della politica....fate qualcosa per l'Italia, siete stati messi lì per il bene comune, altrimenti andate a fare altri mestieri " se siete capaci di fare... "!!!
Come noterete, i titoli più importanti sono che siamo in continua recessione, il PIL è al -2% con l'ottavo trimestre in ROSSO....e questi ci dicono che la ripresa è all'orizzone....ma fateci il piacere.....LA RIPRESA C'E' sigh.

Link utili: Creazione siti web Roma

Ultimo aggiornamento ( Sabato 28 Settembre 2013 11:18 )
 

Mentre gli operai pagano mutui e IMU.....

Giovedì 20 Giugno 2013 12:09 La redazione
Stampa PDF

Link utili: Realizzazione siti internet
Ultimo aggiornamento ( Sabato 28 Settembre 2013 11:26 )
 

Hanno proprio perso la testa...non capiscono che oggi i senzalavoro non hanno eta??????

Domenica 18 Marzo 2012 12:07 La redazione
Stampa PDF

Questa è proprio una legge da fantascienza e lo chiamano pure Governo tecnico, un gruppo di signori benestanti che stanno affossando l'Italia con il benestare dei partiti politici ( destra e sinistra insieme..) ???? Ma andate a lavorare in fabbrica e poi vediamo !!!!!!!

Ma che razza di discriminazioni sono queste????? ma ci vogliono proprio degli scenziati per fare una legge così descriminante ??? e la Costituzione Italiana " Tutti i cittadini sono uguali, in ordine a razza, ideologia ecc....)
Oggi con tutti i licenziamenti che ci sono, se uno rimane senza lavoro a 50 anni non può fare nulla ????

Costituire Srl con 1 euro per gli under 35 grazie al Dl 1/2012

Con il Decreto sulle liberalizzazioni, entrato in vigore lo scorso 24 gennaio, nascono le Società semplificate a responsabilità limitata per giovani fino a 35 anni. Si tratta di Srl a tutti gli effetti, ma caratterizzate da diverse semplificazioni, dall'ammontare del capitale sociale (l'importo minimo da versare non dovrà essere inferiore ad 1 euro), alle formalità di costituzione (non servirà il notaio, basterà comunicare telematicamente al registro delle imprese l’apertura della nuova società), facilitando, dunque, chi volesse “fare impresa” e creare da sé il proprio lavoro. Link utili: Creazione siti internet

 

Oggi parliamo dei SONDAGGI....TAROCCHI organizzati ad arte dai PARTITI POLITICI E GIORNALISTI COLLUSI CON IL POTERE

Domenica 26 Febbraio 2012 12:33 La redazione
Stampa PDF

Siamo ormai in un REGIME... DEMOCRATICO......ci prendono per il culo e ci vogliono far credere che il 60% degli italiani è con Monti ????? ma chi lì paga questi sondaggisti ???? dove  vanno a fare i sondaggi ?????? un campione di 1000 persone corrisponde all'idea di 65 milioni di italiani??? Che fenonemi, sicuramente faranno le domande a Cortina o alle Maldive, per fare sondaggi seri basta andare nei vari quartieri popolari italiani, è qui che ce la maggioranza e non nei casinò, andiamo a fare il sondaggio a tutti i dipendenti, operai, pensionati e chi vive con qualche handicap e poi vediamo se il 60% delle persone condivide il Governo delle banche del Sig. Monti. Andiamo a domandare a tutti i nuovi poveri d'Italia che hanno subito la decurtazione dello stipendio con gli aumenti regionali e Comunali, gli aumenti della benzina, luce, gas , autostrade, ticket sanitari, le persioni che sono passate dal sistema retributivo a quello contributivo dal giorno alla notte, andiamolo a domandare alle persone normali che si sono visti innalzare l'età della pensione di altri 5 anni, ma chi volete prendere per il culo?????????? NON CREDETE AI SONDAGGI DELLE AGENZIE COMMISSIONATE DAI PARTITI E DALLA VARIE TV CHE DANNO NOTIZIE FALSE,

 

Ultimo aggiornamento ( Domenica 26 Febbraio 2012 12:56 ) Leggi tutto...
 

I politici: che cantastorie, DOVEVANO RIDURSI LO STIPENDIO.....E NON LO HANNO FATTO.....I DIRIGENTI DOVEVANO AVERE LO STIPENDIO DIMEZZATO.....E NON LO HANNO FATTO....E TUTTO CON LA COMPLICITA' DEI GIORNALISTI !!!!!

Sabato 18 Febbraio 2012 18:09 La redazione
Stampa PDF

  Ma in che cazzo di paese viviamo??? l'80% dei sacrifici è richiesto a pensionati, dipendenti statali, operari e precari, dovevano cancellare le Provincie e non lo hanno fatto, i politici dovevano ridursi lo stipendio e    non lo hanno fatto, i Dirigenti dovevano avere una grossa decirtazione dallo stipendio e non è successo nulla, tutto con la complicità dei giornalisti, razza venduta e subdola al potere, siamo in mano alle caste che siedono in parlamento, avvocati, notai, farmacisti, taxisti, industriali, banche e assicurazioni. Mi raccomando popolo, alle prossime elezioni votate sempre le stesse faccie che ci hanno portato alla rovina, si presenteranno con le nuove ricette per la soluzione del problema, prenderanno i voti e se ne riparlerà dopo i successivi 5 anni ......e noi PAGHIAMO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Link utili: fotografo matrimonio Roma

 

Torniamo sull'argomento del lavoro monotono

La redazione

Torniamo sull'argomento tanto caro a chi ci governa ( destra e sinistra che hanno consolidato un bel INCIUCIO ) sulla monotonia del posto fisso. Premesso che il posto fisso è un'apirazione di tutti, primo perchè consolida la famiglia, secondo perchè ti dà l'opportunità di poter entrare in una banca e chiedere un mutuo per l'acquisto della casa, questi sono i due elementi fondamentali per far annoiare il cittadino disoccupato italiano. Questi signori parlano senza accendere bene il cervelletto, ma cosa ci vogliono fare credere che i posti di lavoro si trovano con facilità ???? Che tutti i cassaintegrati appena finiscono l'agevolazione troveranno tutti lavoro??? Con la complicità dei giornali questi signori continuano come se nulla fosse a prenderci per il culo, la soluzione secondo loro è licenziare, non ci dormono la notte su come mettere in mutande il popolo, tutto con la COMPLICITA' DELLA DESTRA E DELLA SINISTRA, che fanno finta di non essere d'accordo e poi votano insieme a favore del Governo, non sono d'accordo sui provvedimenti ma li votano...bohhhhh la presa per il culo agli Italiani continua, parlano di tagli allo stipendio e non lo fanno, anzi fanno pure ricorso con i soldi nostri VERGOGNATEVI !!!!! Se il posto fisso è una monotonia comunciate a lasciate le poltrone del Palazzo che sono anni che occupate alle nostre spalle, non avete risolto nessuno dei grandi problemi che affligge il paese, licenziatevi e venite in mezzo ai comuni mortali, andate a cercare lavoro senza raccomandazione poi voglio vedere quanto siete bravi, i parlamentari devono essere eletti per massimo due legislature e poi a casa ( go home !!! ), mi associo a Beppe Grillo e al movimento 5 Stelle......... Link utili: Agenzia Investigazioni Roma

Leggi tutto...
 

Monti " Dimenticatevi il posto fisso è una monotonia " Senti chi parla chi è stato insignito a Senatore a vita per decreto !!!!!!!

Giovedì 02 Febbraio 2012 11:13 La redazione
Stampa PDF

 

Senti chi parla, proprio Monti, colui che è stato insignito della carica di Senatore a vita per decreto, colui il quale ha usufruito dei privilegi della casta, colui il quale stà affondando il paese in un mare di tasse, colui il quale ha dimezzato le pensioni ed allungato l'età per andarci, colui che non affonta le vere liberalizzazioni e salva Banche e Assicurazioni.....ah Monti ma facci il piacere...................!!!! Torniamo alle sue parole, vorrei vedere Monti lavorare part-time in call center a 500 euro al mese per qualche anno per poi andare a domandare se il posto fisso è una monotonia, dice che " è bello cambiare spesso lavoro " si ma dove si trova stò lavoro !!!!! Non c'è più crescita, oggi i matrimoni sono in calo non si sposa più nessuno, è diventato un privilegio avere figli, chiedere un mutuo, avere un casa, come può una giovane coppia chidere un prestio in banca quando il lavoro non ce e non è stabile ????? Questi personaggi vivono su un'altro mondo, gli sfugge la realtà, il quotidiano delle persone normali che vivono con gli stipendi più bassi d'Europa, il lavoro non ce e loro pensano all'art.18 a licenziare.....ah Monti.....ma facci il piacere !!!!!!!!!!!!!!!

 

Continuano a prenderci in giro " I Parlamentari fingono di ridursi lo stipendio "

Giovedì 02 Febbraio 2012 11:06 La redazione
Stampa PDF

Molti quotidiani on line, giornali e il tg rilanciano pomposamente la notizia che i deputati si sarebbero ridotti lo stipendio di 1300 euro lordi (700 netti al mese). La notizia in realtà è una bufala perché la busta paga degli onorevoli rimarrà intatta ci troviamo in queste condizioni per colpa di una disinformazione dei giornalisti pagati dai partiti e dai grandi industriali, nonostante la decisione dell’ufficio di presidenza della Camera scaturita dopo mesi d polemiche e di annunci con cui si dichiarava di voler riportare le indennità dei parlamentari italiani alle medie europei. A svelare il gioco di prestigio messo in atto dalla Casta per salvare le apparenze ma senza ridursi lo stipendio è il giornalista Franco Bechis: “Il segreto è tutto nelle nuove norme previdenziali dei parlamentari -scrive Bechis- che sono scattate dal primo gennaio scorso. Passando dal sistema retributivo a quello contributivo, i deputati si sarebbero visti lievitare la busta paga di circa 700 euro netti al mese, perchè non è più loro chiesto di versare tutti e due i contributi che versavano prima: uno per il vitalizio (1.006 euro al mese) e uno previdenziale (784,14 euro al mese),....................

Leggi tutto...
 

Se queste non sono PUPAZZATE, ditemi voi cosa sono? L'Italia ha proprio bisogno di loro?

Sabato 21 Gennaio 2012 12:28 La redazione
Stampa PDF

L'Italia ha proprio bisogno di un personaggio come Bossi ? è da circa 12 anni al Governo e non ha combinato nulla, il massimo della contraddizione che un individuo può avere, oggi dice e domani rinnega tutto, se qualcuno di noi avrebbe fatto il gesto del dito medio nei confronti del Presidente della Repubblica sarebbe stato già arrestato da tempo, caccia Maroni e poi lo riprende, Maroni ( come riportato da tutti i telegiornali ) scrive su Facebook che gli " viene da vomitare " ....ma poi dopo un giorno ecco la smentita di Bossi, pace fatta e tutto come prima.
Se ci troviamo sull'orlo dello sprofondo è per colpa di personaggi come questi, è ora di mandarli in pensione ( alla faccia nostra :-(( ), mi chiedo come si possa votare un simile PUPAZZONE ??? ma al Nord che fanno ???????

Leggi tutto...
 

Anche noi vogliamo gli stipendi come la media Europea !!!!!!

Mercoledì 11 Gennaio 2012 15:20 La redazione
Stampa PDF

Allarme OCSE: salari italiani tra i piu' bassi. Stipendi lavoratori contro stipendi parlamentari: 18mila euro contro 144mila euro? Allarme povertà lanciato dall'OCSE:<<AGI - I salari italiani sono tra i più bassi dei paesi avanzati e nel nostro Paese e' aumentato il rischio di povertà. Lo rivela l'Employment Outlook 2011 dell'Ocse secondo il quale nel 2010 l'Italia, con un salario medio annuo lordo di 36.773 dollari (circa 26.900 euro) - in crescita dello 0,8% rispetto al 2009 - si colloca sotto la media dei paesi Ocse (48.888 dollari, circa 35.480 euro; +0,7%) e dell'Europa a 15 (44.904 dollari, circa 32.850 euro; -0,3%) ma davanti a Spagna (35.031 dollari, circa 25.630 euro) e Grecia (29.058 dollari, circa 21.260 euro). Dietro di noi Repubblica Ceca (16.001 dollari, circa 11.700 euro), Estonia (13.835 dollari, circa 10.120 dollari), Ungheria (13.179 dollari, 9.640 euro), Corea ( 26.538, 19.410 euro), Polonia (12.475 dollari, 9.130 euro), Portogallo (22.033 dollari, 16.120 euro), Slovacchia (14.391 dollari, 10.530 euro) e Slovenia (29.046 dollari, 21.250 euro). Buste paga decisamente piu' pesanti le incassano invece i lavoratori di: Stati Uniti (52.607 dollari, 38.390 euro), Australia (63.656 dollari, 46.455 euro), Francia (46.365 dollari, 33.830 euro), Germania (43.352 dollari, 31.630 euro), Irlanda (64.095 dollari, 46.770 euro).

I nostri parlamentari hanno avuto il coraggio di bloccare il taglio del loro stipendio perchè secondo loro, deve essere uguale a quello della media Europea, a fianco ce il grafico che documenta la sproporzione del loro stipendio, hanno la doppia e tripla attività e sono per lo più assenteisti..........comunque hanno fatto solo chiacchere, NON SI SONO RIDOTTI LO STIPENDIO E TUTTO E' RIMASTO COME PRIMA !!!

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 11 Gennaio 2012 15:28 ) Leggi tutto...
 

Tutti gli Aumenti del 2012, un regalissimo firmato dai GRANDISSIMI CAPOCCIONI che dovranno salvare l'Italia, se la manovra l'avrei fatta scrivere al primo BARBONE l'avrebbe fatta meglio !!!!!

Martedì 03 Gennaio 2012 11:49 La redazione

Il grandissimo regalo dei laureati alla Bocconi, regali alle banche ed alle assicurazioni mentre sugli italiani  pende sulla loro testa il primo duro colpo del 2012 ( potremmo mai avere un futuro con questa manovra ?? ): i rincari sulle bollette di luce e gas, sui pedaggi autostradali, sul canone Rai e, immancabili, sul costo dei carburanti. Sono come sempre le associazioni dei consumatori a lanciare per prime l’allarme e fare qualche stima concreta su ciò che succederà: la stangata in arrivo peserà sui bilanci famigliari per circa 2.100 euro ogni anno.

Dal 1° gennaio arrivano nuovi rincari per le bollette energetiche ( + 4,9% per la luce e + 2,7% per il gas) e scatteranno gli adeguamenti tariffari per chi viaggia in autostrada (+ 3,1% di media, con oscillazioni, su alcune tratte, che potranno toccare picchi del + 14,17%). Spostarsi sarà più oneroso non solo per i pedaggi maggiorati, ma anche per un nuovo rincaro sui costi della benzina, già arrivata a  1,724 euro al litro: crescerà ancora nelle Marche e in altre 5 regioni (Piemonte, Toscana, Liguria, Umbria e Lazio).
Lo Stato batterà cassa anche grazie all’aumento del canone televisivo (112 euro contro i 110,50 del 2011) e nel complesso l’esborso delle famiglie crescerà complessivamente di 2.103 euro, cifra stimata da Adusbef e Federconsumatori valutando anche le ricadute dell’introduzione dell’Imu e tutti i piccoli e medi rincari tra le voci di spesa. Gli esperti li hanno già definiti «aumenti insostenibili, con pesantissime ricadute sulla vita delle famiglie e sull’intera economia», tanto che il Codacons ha chiesto misure straordinarie a tutela dei redditi medio-bassi.

Non meno severo il parere di Federconsumatori considerando che la stangata di oltre 2.000 euro corrisponde quasi alla metà di quanto una famiglia media spende per la spesa alimentare in un anno! Ecco, per le associazioni consumatori, uno schema ‘tipo’ dei diversi aumenti: alimentazione (+ 392 euro),  trasporti ferroviari e urbani (129 euro), carburanti (192 euro), pedaggi autostrade (53 euro), bolletta gas (+ 113 euro), bolletta luce (+ 72 euro), bollette acque e rifiuti (+ 75 euro), spese riscaldamento (+ 195 euro), assicurazione auto (+ 78 euro), aumento Iva (+ 93 euro), Imu (+ 405 euro), tasse regionali (+ 90 euro), servizi bancari e bolli (+ 93 euro), derivati petrolio/detersivi/plastiche (+ 123 euro).

 

Italiani riflettete, i politici ci stanno rovinando !!!!!

Lunedì 02 Gennaio 2012 19:01 La redazione
Stampa PDF
 

Regione Lazio: e brava la Polverini, aumenta i vitalizi per Assessori esterni e Consiglieri decaduti, tutti in pensione alle nostre spalle....BRAVI BRAVA !!!!!

Sabato 24 Dicembre 2011 19:37 La redazione
Stampa PDF

      Polverinicrazia, nuovi vitalizi e posti d’oro in aziende esterne alla regione Lazio

      La lista dei berlusconiani che rimase fuori dalle elezioni perché presentata in ritardo, andava sistemata.  Per questo i sei non eletti sono stati collocati in aziende satelliti della Regione

 Il pacco firmato Regione Lazio è complicato. La manovra dei vitalizi per assessori esterni e consiglieri decaduti nasconde tagli e tasse per 1,4 miliardi di euro. Come incartare i sacrifici (per i cittadini) con i privilegi (per i politici). Eppure il governatore Renata Polverini mette su il viso del dispiacere, quel senso di pudore nel chiedere euro ai cittadini, sempre e comunque ai cittadini: “Era l’unica possibile”. Già, mica poteva lasciare senza pensione la Giunta oppure i tre consiglieri del centrodestra transitati per sbaglio in Regione? Il regalo farà contento il sindaco Giovanni Di Giorgi che, nervosamente, deve scegliere la poltrona giusta: resta nel Consiglio laziale o si dedica al comune di Latina? Un dilemma e un sollievo: qualsiasi decisione prenda Di Giorgi, il vitalizio è garantito a 50 anni con una riduzione del 5 per cento, a 55 al 100 per cento.
Leggi tutto...
 

Il pianto del coccodrillo, prima affossano l'Italia......

Giovedì 15 Dicembre 2011 10:01 La redazione
Stampa PDF

Una scena veramente pietosa, il pianto del coccodrillo, vogliono affamare il paese per salvare i più ricchi e le banche, ci troviamo di fronte a dei veri attori, riscono a farci commuovere nel momento in cui ci tartassano di tasse. Come preannunciato oltre ad aumentare l'addizionale Regionale Irpef per legge, hanno inserito la tassa sulla casa, aumentato la benzina, gas, luce, trasporto urbano, le pensioni sopra le 1400,01 euro saranno bloccate per 3 anni (!) si andrà inoltre in pensione con il solo sistema contributivo.......TASSE SOLO TASSE.....a proposito lo sapevate che sono esenti dalla tassa sulla casa le banche , le assicurazioni ecc...... il governo delle banche e dei partiti che non hanno il coraggio di mettere la faccia VERGOGNATEVI, il paese non vi sopporta più, va cambiata al più presto la legge elettorale per dare meno potere ai partiti e più forza ai cittadini, VERGOGNA.....Bersani e Berlusconi di fatto votano isieme per il governo.

Ci vogliono far bere che la manovra è indispensabile altrimenti l'Italia fallisce, questa non sarà l'ultima finanziaria, tra pochi mesi ne avremo un'altra e sarà ancora più pesante, siamo di fatto commissariati dall'Europa che impartisce i propri ordini, hanno creato una lobby di banchieri che decide i destini dei paesi.
Loro hanno creato la crisi e loro devono pagarla, NON VOGLIAMO PIU' FINANZIARE LE BANCHE CON I NOSTRI SOLDI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Che fine hanno fatto le tasse sui politici, a loro la decorrenza della decurtazione parte da Gennaio 2012 mentre per è noi e retroattiva, che fenomeni !!!!!!!

 

 

La vergogna dei nostri parlamentari che pensano solo ai loro affari

Venerdì 09 Dicembre 2011 13:24 La redazione
Stampa PDF

 

 


Ultimo aggiornamento ( Sabato 24 Dicembre 2011 19:53 )
 

La più grande presa per il culo agli Italiani la Manovra 2011 di Monti

Mercoledì 07 Dicembre 2011 13:19 La redazione

 

Ci risiamo, come preannunciato saranno sempre i soliti a pagare, la CASTA E’ SALVA, blocco degli aumenti delle pensioni, aumenti dell’addizionale Regionale, aumenti tariffe servizi, BENZINA alle stelle con conseguente aumento della luce e gas e tutti i derivati, aumento dell’età pensionabile, si andrà in pensione tutti con il sistema contributivo, tassa sulla prima casa, IVA che sale di 2 punti ed i prezzi andranno alle stelle,+ altre tasse varie di cui tornerò a parlare. La manovra ci ha cancellato il FUTURO, non ce sviluppo, siamo destinati a FALLIRE !!!

La tanto preannunciata stangata e tagli sulla politica non ce stata, le scorte le auto blu rimangono tutte al loro posto, la sospensione dei vitalizi NON ESISTE e se verrà approvata, avrà decorrenza dalla prossima legislatura, mentre per noi le riduzioni di pensioni e passaggio al sistema contributivo parte da subito.

Che grande mente questo Monti, un uomo con una mente introvabile, un vero GENIO della finanza creativa, chissà quali mezzi tecnici avranno adottato per varare questa incredibile manovra economica, è facile tassare i dipendenti e pensionati, i grandi patrimoni SONO SALVI, le BANCHE RINGRAZIANO, ed in più regaliamo gratis le miliardarie frequente a BERLUSCONI.

Leggi tutto...
 

Gli argomenti sono sempre gli stessi !!!

Domenica 27 Novembre 2011 11:38 La redazione

Come volevasi dimostrare gli argomenti sono sempre gli stessi, non ESISTE NESSUNO che ha le palle per riformare la nostra società, sono tutti sotto ricatto dei grandi gruppi, dei politicanti e delle famiglie più ricche italiane, come già anticipato gli argomenti su cui andranno di nuovo a tagliare saranno 1°) le pensioni ( adesso ci portano a 70 anni ) e per di più cambiano le regole in gioco - VERGOGNATEVI -,  2°) la tassa sulla casa, per tutti quei poveracci che hanno fatto 20/30 anni di mutuo, visto che lo stato non è stato in grado di fornirla 3°) aspettiamo i nostri scienzati venuti da marte cosa si inventeranno per i gioni a seguire.
SARANNO SEMPRE I SOLITI A PAGARE, non ce traccia sull'evasione fiscale, non ce traccia sulla tassazione dei grandi patrimoni, non ce traccia di tutte le barche che sono ancorate nei porti italiani, non ce traccia della riduzione degli stipendi ai politici, e quando dico politici intendo tutti, dai parlamentari ai consiglieri regionali, non ce traccia dell'abolizione delle provincie, non ce traccia sulla riforma elettorale, non ce traccia sullo sviluppo, non ce traccia degli aumenti salariali fermi al 2000 ??????.

Leggi tutto...
 

Incredibile!! Voyager smaschera Mario Monti

 

Capitolo finale " The End " il ventennio più nero della storia D'Italia

Domenica 13 Novembre 2011 16:14 La redazione
Stampa PDF

Finalmente si è dimesso, si chiude così l'ultimo ventennio più nero della storia d'Italia, il 12 Novembre 2011, il Caimano è salito al Colle ed ha rassegnato le sue dimissioni, dopo aver portato la Nazione allo sfascio con tutte le sue leggi ad-personam, il Parlamento lo ha messo alle corde voltandogli le spalle , mai troppo tardi!!!!!
Adesso aspettiamoci che il nuovo Leader Monti, se gli sarà dato l'incarico, prenderà i soliti provvedimenti contro i soliti noti che pagano per la crisi, metterà la patrimoniale per buona pace delle banche e industriali, cancellerà le pensioni di anzianità, aumenteranno le tasse Comunali e Regionali, Liberalizzeranno i trasporti pubblici per far pagare di più al cittadino, ci aspettiamo i nuovi ticket alla sanità e tanto altro....
Non credo, come già scritto nel precedente articolo, che ci voglia uno scienziato per far quadrare i conti, potrebbe andare chiunque a fare il Premier, basta tassare, levare, chiudere...ed il gioco è fatto !!!!!!!
Vogliamo programmi di sviluppo, per i giovani e per i senza lavoro, sgravi fiscali alle famiglie e per le buste paga dei dipendenti, tassazione ridotta per i separati ( che sono i nuovi poveri ), alle piccole imprese per le nuove assunzioni, cancellazione delle Provincie, diminuzione di tutto l'apparato politico a cominciare dai Comuni, Regioni e via via a seguire, riduzione auto blu, scorte, dismissione degli immobili dello stato a prezzi veri e NON ridotti, ripristino della legge sul falso in bilancio, lotta all'evasione fiscale, rivedere la tassazione sui capitali rientrati dall'estero...... ma che ci vuole una mente introvabile per fare questo?
Purtroppo l'Italia è in mano a poche famiglie che ne precludono il futuro, tutto ciò che si liberalizza si fà sempre fare un favore alle lobby dei grandi gruppi, vediamo che succede in questi giorni !!!!

Ultimo aggiornamento ( Domenica 13 Novembre 2011 16:42 )
 

Governo di unità nazionale - ci vuole uno scienziato !!!

Giovedì 10 Novembre 2011 12:30 La redazione
Stampa PDF

Ragazzi state pronti, quando si parla di governo tecnico o governo di unità nazionale sono cavoli amari, i partiti si metteranno d'accordo su un governo per SALASSARE GLI ITALIANI, riusciranno a toglierci le pensioni di anzianità, innalzeranno gli anni per la pensione di vecchiaia, taglieranno lo stato sociale, aumenteranno le tasse Comunali e Regionali , saranno tutti d'accordo, destra e sinistra e poi alle elezioni diranno che non sono stati loro a varare la manovra economica, ragazzi ricordatevi di chi vota a favore e chi vota contro ( anche se sarà di facciata ) , andremo al voto con questa porcata di legge elettorale, saranno eletti gli amici degli amici e tutto sarò come prima, la casta dei parlamentari e politici in generale non verrà toccata, ci prenderanno per il culo in campagna elettorale sulla riduzione dei parlamentari, abolizione delle provincie, tagli ai costi della politica bla bla bla.... tutte chiacchere, si prenderanno i rimborsi elettorali e tutto rimarrà come prima.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 10 Novembre 2011 12:49 ) Leggi tutto...
 

Berlusconi "La fine di un regime durato 17 anni"

Giovedì 10 Novembre 2011 10:44 La redazione
Stampa PDF

Finalmente ci siamo, sembra la volta buona, l'innovatore della nostra Italia finalmente a deciso di lasciare la poltrona. Sono passati 17 anni dal suo ingresso in politica, si era presentato agli italiani con proclami, annunci " Il contratto farsa da Bruno Vespa a Porta a Porta - Il contratto con gli italiani, abbasseremo le tasse....1 milone di posti di lavoro in più per tutti, il ponte sullo stretto di Messina, il completamento della Salerno-Reggio Calabria, a munnezza di Napoli ecc... ne elenco solo alcune che mi vengono in mente adesso al momento di scrivere, anche perchè ci vorrebbe un'intero spazio web di un server da 1tb per tutte le fesserie che ha annunciato. In ultimo ad Agosto, taglieremo i parlamentari, aboliremo le provincie, abbasseremo gli stipendi ai parlamentari ecc...continuando così a prenderci per il CULO a tutti.
Il partito dell'amore, l'inno a "Meno male che silvio ce ? " ma vi rendete conto !!!!
Siamo stufi di tutti i privelegi dei parlamentari, consiglieri regionali da 15.000 euro al mese + le agevolazioni, siamo stufi di mantenere tutti i vostri privilegi.........per adesso un primo passo è fatto E' FINITA !!!!!!!!!!!!

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 10 Novembre 2011 15:44 )
 

Pagina 1 di 3

<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>
| + - | RTL - LTR